Breve Guida alla Cattura

QUANDO AVVERRÀ' IL PROSSIMO IRIDIUM FLARE?

Esistono svariati mezzi per conoscere in anticipo (con previsioni anche di 10 giorni) quando e dove sarà possibile assistere ad in Iridium Flare: il sito di Heavens Above è uno di questi. Navigandoci dentro sarà possibile, inserendo le proprie coordinate geografiche, conoscere tutti i brillamenti che saranno visibili nei giorni successivi nella località selezionata.

Un altro strumento consigliato è l’app ISS Detector disponibile per dispositivi Android Apple che offre la possibilità di settare dei reminder automatici per essere sicuri di non perdere alcun flare.

Per nostra fortuna gli Iridium Flare sono dei soggetti molto estesi e quindi si possono fotografare con relativa facilità. Per riuscirci è necessario conoscere alcune semplici regole di base. Per essere sicuri di riprendere tutto l’evento, il nostro consiglio è quello di scattare per almeno 15 secondi di fila. Il treppiede quindi è uno strumento obbligatorio.

Consigliamo l’utilizzo di focali comprese tra 18mm e 35mm. È possibile spingersi anche a 50mm anche se sarà necessario conoscere perfettamente l’area del cielo interessata dall’Iridium ed utilizzare una montatura equatoriale per evitare il mosso delle stelle.

Scegliete la lunghezza focale sulla base del risultato voluto (presenza o meno del paesaggio) e della vostra esperienza e manualità (un 18mm è sicuramente più semplice di un 50 mm)

Regolate infine gli ISO facendo delle prove sul campo qualche minuto prima del passaggio in maniera tale da essere sicuri della bontà del risultato finale.

Utilizzate un telecomando per lo scatto remoto per evitare i piccoli micromossi.

invia la tua foto

POSSIEDI UN IPHONE O IPAD?

Se la risposta a questa domanda è si allora c’è una buona notizia: potrai cercare di catturare un iridium flare direttamente dal tuo iphone utilizzando l’applicazione NightCap Pro ed un semplice treppiede. Puoi scoprire come fare leggendo questo semplice tutorial (in inglese) disponibile direttamente nel sito degli autori del programma (6 ISS / Satellite Flares). Non ci sono più scuse quindi: Andiamo fuori e catturiamoli tutti!